^ The Future is Now ^

Upgrade It ! Giochi Pc

Crysis remastered Pc

Crysis remastered per Pc sta arrivando, sarà veramente migliore della versione base? Il gioco a detta di Crytek sarebbe dovuto uscire circa due settimane dopo l’uscita su Nintendo Switch, quindi è ormai questione di ore o giorni. Pubblicheremo qui, da ora in avanti, tutte le novità subito dopo l’uscita del Gioco e nei mesi successivi per capire se effettivamente Crytek non ha tradito le aspettative per i Giocatori Pc. Con la console di Nintendo è stato fatto un buon lavoro si spera facciano lo stesso anche su Pc. A breve le novità..

 

Edit. del 07.08.2020

Intanto, mentre Crysis si fa attendere… una Mod(denominata Enhanced Edition) molto ben realizzata è apparsasapparsa su:

https://www.moddb.com/mods/crysis-enhanced-edition

La Mod di Remaster Studio è gratuita, gli sviluppatori per i loro sostenitori hanno anche realizzato texture superiori a quelle rilasciate con la Mod E.E. per le quali però è necessario l’acquisto.

Video dimostrativo della Mod Enhanced Edition:


Alla fine del video, lasciano intendere che stanno lavorando anche su Warhead!

 

La mod è compatibile con tutte le versioni PC di Crysis, Steam, Origin e GOG. Non richiede, inoltre, Reshade Presets per l’installazione. Bisogna dire che Remaster Studio ha fatto un ottimo lavoro.

Perché questa Mod:

“L’obiettivo del nostro mod era quello di ottenere il mod grafico definitivo (relativamente agli standard moderni) per Crysis 1. Ecco le caratteristiche: – Quasi interamente ristrutturato con texture 8k / 4k / 2k (per i sostenitori) – Aggiunti riflessi dello spazio dello schermo per l’acqua – Particelle rielaborate (in densità e qualità), che ora possono emettere luci. – Ombre d’erba – New grass (WIP) – Baked indoor GI (WIP) – Illuminazione indiretta del cielo e illuminazione interna migliorata (illuminazione indiretta) – Simulazione dei materiali migliorata – Cloud Shadows – Riflessi dell’oceano IN TEMPO REALE – AA migliorato Edge, che ora leviga regolarmente anche aliasing e aggiunto uno shader temporale AA. – Aggiunti riflessi sulle lenti – Aggiunti schizzi di pioggia sull’acqua quando piove.”


Crytek, Benchmark Ray Tracing – Crysis Remastered

Qui di seguito pubblichiamo il benchmark di ray tracing basato sulla demo di Neon Noir, mostrata attraverso un video durante la Game Developers Conference (GDC) di quest’anno. I giocatori su Pc quindi possono scaricare il benchmark sul sito di Crytek il quale funziona sia su GPU AMD che su NVIDIA.

Crytek prevede di ottimizzare questa tecnica(quindi forse la vedremo anche su Crysis Remasterd), per trarre vantaggio dai miglioramenti delle prestazioni, in futuro. Questa tecnologia supporterà API di basso livello come Vulkan e DX12. Inoltre, sarà compatibile con tutte le future schede grafiche di tutti i produttori. Quindi capace di girare anche su Schede Video prive di unità di accelerazione specializzate.

Il ray tracing è una tecnica di rendering che simula complessi modelli di illuminazione. La nuova funzione di ray tracing di Cryengine semplifica e automatizza il processo di rendering e creazione dei contenuti. Pertanto, il motore può riflettere correttamente gli oggetti animati e i cambiamenti nell’illuminazione.

Di seguito potete trovare i requisiti  per far funzionare il benchmark.

  • AMD Ryzen 5 2500X CPU/Core i7-8700
  • AMD Vega 56 8 GB VRAM/Nvidia GTX 1070 8 GB VRAM
  • 16 GB System Ram
  • Win 10 x64
  • DX11

Vedremo se potrà girare anche su hardware meno equipaggiato…

 


Crysis Remastered – Pc – confermato! Trailer 2020

Intanto per riallacciarci ad un nostro recente articolo:  FPS, CPU-RAM-HD-SSD e GPU/V-RAM

interessante il punto sul quale si è soffermato Hardware Upgrade il quale ricorda che Crytek stia  lavorando già da tempo a un Ray Tracing “agnostico” cioè  capace di girare anche su schede video prive di unità di accelerazione specializzate: l’azienda ne ha dato un assaggio con la tech demo Neon Noir su RX Vega 56.

Quindi, se questa tecnologia venisse implementata già su questa Remastered ad esempio, una GTX960 – GTX1060 3GB /altro (o AMD equivalenti) che non hanno il  supporto al Ray Tracing, potrebbero riuscire a gestire il gioco anche con la funzione attiva “agnostica” di Ray Tracing di Crytek. Staremo a vedere, non ci resta che attendere l’uscita del gioco o eventuali dichiarazioni ufficiali di Crytek in tal senso.

Riapre il sito Ufficiale di Crysis 1 !

Aggiornamento del 20.04.2020:

Stando all’annuncio di Critek, che ha co-sviluppato il titolo con Saber Interactive per quanto riguarda la versione Switch, a breve torneremo a indossare la nanosuit nel remaster di Crysis 1. Tuttavia, la serie sparatutto presenta altri capitoli e sembra che questa versione remaster sia solo un primo passo.

Stando a quanto comparso su Reddit, infatti, i fan potrebbero aspettarsi anche le remaster degli altri capitoli. Un utente del famoso forum, crede che i prossimi giochi arriveranno gradualmente, come accaduto per Master Chief Collection su PC.

Gli indizi provengono da due tweet sospetti di Tim Willits di Saber:

Ho sempre amato i giochi di Crysis ed è entusiasmante lavorare con Crytek per portare questi giochi a un nuovo pubblico” e “parleremo dei remaster al più presto. Sono contento che le persone siano eccitate“. E’ facile notare che Willits usa il plurale per parlare di Crysis.

Un altro indizio proviene dal comunicato Ufficiale di Crytek. Rileggendo con attenzione l’annuncio, la compagnia parla di “focus sulle campagnsingle player” e dunque sembra non parlare solamente di una campagna.

Infine, l’utente menziona una voce comparsa su 4chan, da verificare, che parla di un potenziale Crysis 4 all’orizzonte. Secondo il rumor (da prendere con la dovuta cautela), un capitolo completamente nuovo arriverebbe solo in caso di successo dei remaster, che comprenderebbero anche l’espansione Warhead, Crysis 2 e 3.

Che ne pensate? Dobbiamo aspettarci una sorta di “Crysis Collection Remastered”?

Fonte dell’aggiornamento: Eurogamer.it

Intanto in rete sono comparsi i requisiti hardware utili per poter giocare a Crysis Remastered:

Requisiti minimi di Crysis Remastered:

  • Sistema Operativo: Windows 7 64bit
  • Processore: Intel Core i5-4590 3.3GHz / AMD Ryzen R3 1200
  • Memoria RAM: 8 GB
  • Scheda Video: NVIDIA GeForce GTX 660 Ti / AMD Radeon R9 370
  • Hard Disk: 20 GB di spazio su disco

Requisiti raccomandati di Crysis Remastered:

  • Sistema Operativo: Windows 10 64bit
  • Processore: Intel Core i5-6500 3.2GHz / AMD Ryzen R5 1400
  • Scheda Video: NVIDIA GeForce GTX 1060 6GB / AMD Radeon RX 480 4GB
  • Memoria RAM: 12 GB
  • Hard Disk: 20 GB di spazio su disco

FPS, CPU-RAM-HD-SSD e GPU/V-RAM

 

FPS

(Foto Wallpaper Flare)

—–

Poiché questo sito nasce per dare consigli su come sfruttare al massimo i propri componenti hardware è utile sapere quanto segue…. Intanto è consigliato di non dare sempre per buoni i “consigli” di chi afferma che la Scheda Video, CPU o le Ram sono addirittura da cambiare semplicemente perché i componenti hanno qualche anno sulle loro spalle o perché a detta loro  i giochi così detti di “nuova generazione” richiedono “determinati” requisiti hardware, determinati da chi??? (Ognuno ha la sua opinione, rispettabile ma assolutamente non applicabile sempre in altri contesti che non siano strettamente i loro). Molto spesso, i requisiti hardware pubblicati dalle case di sviluppo dei giochi per Personal Computer sono molto generici poiché chiaramente non potendo valutare caso per caso pubblicano requisiti standard con i quali sono certi che chiunque con quei requisiti, possa far girare senza problemi il loro gioco sul proprio Pc. Quest’ultima cosa è più che comprensibile e condivisibile, anche noi fossimo una casa di sviluppo di videogames probabilmente faremmo lo stesso. Considerate che subito dopo l’uscita di un gioco, spesso vengono riscontrati problemi software(in questo caso ci riferiamo al gioco stesso) che poi vengono risolti più o meno bene dalle case di sviluppo del gioco distribuendo Patch mirate, immaginatevi se a questo si aggiungessero problemi relativi a hardware “inadatto” poiché relativamente obsoleto, però rientrante tra i requisiti hardware PUBBLICATI. Scatenerebbe chiaramente moltissime polemiche.

Gente più esperta o curiosa, come chi sta leggendo questo articolo, saprebbe come arginare eventuali problemi, ma è chiaro che le software house non possono considerare questa netta minoranza.

Le cause di caduta delle performance del proprio Pc durante il gioco di un determinato titolo possono essere molteplici (ci riferiamo in questo articolo al solo gioco in single player mode e non in multiplayer mode, dove in quest’ultimo modo potrebbero aggiungersi problemi di rete che non affronteremo questa volta, lo faremo in un prossimo articolo). Non è vero che il calo degli FPS durante un gioco sia da attribuire per forza di cose solo alla GPU/CPU/RAM. Può dipendere da diversi fattori, non solo da ricondurre al proprio Sistema ma anche a fattori esterni allo stesso e spesso anche  tra loro concatenati. Comunque da un minimo di 24 FPS il gioco è stra-giocabile, poi vedremo il come e il perché.

Eventuali problemi interni al nostro Sistema di gioco:

  • Agire sul settaggio del gioco, partire con il settaggio al massimo consentito per poi scalarlo di volta in volta, se si vuole invece prima ottimizzare il proprio Sistema e poi eventualmente andare a scalare i settaggi del gioco passate ai punti successivi qui di seguito…
  • Alimentatore sotto dimensionato , qui di seguito nostra guida per risolvere il problema High Voltage
  • Sistema Operativo instabile, non aggiornato o non settato alle massime potenzialità;
  • Disabilitare/abilitare eventuali profili di risparmio energetico e nel caso di Windows 10 abilitare: Mettiamo il Turbo a Windows 10
  • Abilitare il Game Mode in Windows 10: Game Mode
  • Bios non ottimizzato o aggiornato alla ultima release, è consigliato al suo interno disabilitare periferiche integrate non utilizzate e se non è aggiornato aggiornarlo;
  • Quantità/Velocità di RAM di Sistema/V-RAM troppo basse (ad oggi è richiesto almeno un minimo di 4GB di RAM di Sistema, utile tra l’altro averne il più possibile poiché la RAM di Sistema va spesso a sopperire alle mancanze di altro hardware (vedi le V-RAM delle GPU ad esempio, dove in linea di massima spesso per poter giocare sono richiesti un minimo di 1/2GB di V-RAM). Inoltre più la RAM di Sistema è veloce e meglio riesce a sopperire a queste mancanze(consiglio, oltre alle capacità base delle proprie RAM, in caso quest’ultime siano state concepite allo scopo si potrebbe pensare di abilitare da BIOS di Sistema la funzione X.M.P che permette alle proprie RAM di funzionare con una sorta di Overclock di fabbrica), considerando inoltre che la V-RAM… vuoi per dove è posizionata rispetto al processore della GPU, vuoi per le caratteristiche stesse della V-RAM è sempre più performante rispetto alla RAM del Sistema;
  • CPU limitata, (CPU limit), la CPU non riesce a lavorare alla pari della GPU;
  • GPU limitata, (GPU limit), la GPU non riesce a lavorare alla pari della CPU.
  •  In entrambi i casi di CPU/GPU limit a volte si possono compensare questi squilibri facendo un leggero overclock sul componente in maggiore difficoltà. Altrimenti in casi estremi bisogna sostituire il componente in difficoltà.
  • Hard Disk lento, influisce moltissimo sul caricamento dei giochi, consigliati Hard Disk ( Performance Desktop Hard Disk Drive da 1TB minimo, 7200 RPM, SATA 6 Gb/s, Cache 64GB, 3.5″) di ultimissima generazione, meglio se SSD.
  • Abilitare da BIOS funzioni turbo o altro (vedi ad esempio la funzione TURBO sui processori INTEL);
  • Driver della Scheda Video non aggiornati all’ultima release disponibile, non sempre è necessario che siano Driver aggiornati all’ultima release rilasciata dal produttore di cui la propria GPU è facente parte,  l’importante però che sia l’ultima release esistente o l’ultima più stabile per il tipo di Scheda Video che si ha sottomano anche se il produttore ha cessato il supporto di ulteriori Driver;
  • Scelta della risoluzione dello schermo, le impostazioni consigliate per godere al meglio del proprio gioco sono in HD ( Risoluzioni 1280×720 pixel o 1366×768 pixel) o Full HD (Risoluzione 1920×1080) quest’ultima chiaramente migliore delle prime. Altre risoluzioni sono per Personal Computer equipaggiati con hardware aggiornatissimi di alto livello 4K (Risoluzione 3840×2160 pixel ecc. ecc.). Chiaramente alle risoluzioni proposte esistono delle vie intermedie che ognuno può scegliere in base alle proprie esigenze (un buon rapporto qualità dell’immagine e prestazioni sarebbe auspicabile).

Eventuali problemi esterni al nostro Sistema di gioco:

  • Gioco non propriamente ottimizzato per funzionare al top con l’hardware dei Personal Computer (vedi i porting da Console ad esempio) dove agire sul settaggio di gioco serve a poco o nulla e lo stesso dicasi per quanto sopra consigliato;
  • Patch distribuite dalle software house dei giochi inadeguate;
  • Driver delle Schede Video inadeguati;
  • Aggiornamenti del Sistema Operativo che influiscono sulle prestazioni dello stesso sui quali spesso vengono posti dei rimedi molto tempo avanti all’uscita del gioco:
  • Oppure mancanza di aggiornamenti del Sistema Operativo che lo rendono instabile con certi tipi di giochi.

Come potete vedere quindi sono molteplici i fattori che influiscono sulle performance di gioco, e sicuramente ve ne sono anche delle altre più o meno comuni che non abbiamo pensato o che semplicemente non rientrano in caratteristiche a fattor comune. Quello che però possiamo chiarire intanto è di non preoccuparsi assolutamente nel caso in cui la propria GPU non riuscisse raggiungere i tanto blasonati 60 FPS più o meno stabili che siano.

24-30 FPS sono più che sufficienti per considerare un gioco stabile, considerate che l’occhio umano oltre i 24 FPS non nota differenze, 30 e 60 FPS potrebbero migliorare la stabilità dell’immagine ma non sempre è necessario. Eventuali problemi che possono rendere un gioco instabile dai 24 FPS in poi sono derivanti da altre problematiche che nulla o poco hanno a che vedere con i fotogrammi per secondo.  Di seguito un’esempio tipico addirittura in 4K:

(Video dello youtuber Tech Profis)

In questo video  qui di seguito (scelto da noi tra i molteplici  presenti su youtube poiché l’autore  youtuber “FPS TEST” ha mostrato su video, in modo molto utile, il lavoro effettivo di tutti i componenti chiave del sistema) si può infatti notare come tutti i componenti hardware del sistema siano coinvolti durante l’esecuzione dei giochi presi in esame e come nel 2020 anche una GTX 970 4GB riesca a gestirli senza alcun problema.  La 1060 3GB e 1650 4GB Super prese in esame chiaramente fanno ancor meglio della GTX960. Considerate poi che la risoluzione utilizzata per la prova è in Full HD 1080p. Questo dimostra, tra le altre cose, che la quantità di V-RAM è importante ma non determinante, li dove venisse a mancare il quantitativo di V-RAM comunque interverrebbe la RAM di Sistema come già anticipato all’inizio dell’articolo(per questo mettetene quanta più potete, partendo da un minimo di 4GB). Per completezza di informazione il Sistema utilizzato da FPS TEST è il seguente:

CPU: RYZEN 5 2600

RAM di Sistema: MSI X470 GAMING PLUS 2X8GB 3200MHZ

GTX 970 4GB G1 di GIGABYTE

GTX 1060 3GB di INNO3D

GTX 1650 4GB SUPER di GIGABYTE

Un’altro esempio utile (Test effettuato dallo youtuber Clausola Harsha):

Sistema preso in esame:

CPU: i7-8700k @ 3.7GHZ

RAM di Sistema: 16gb 3000mhz

GPU: GTX 1060 3gb

Anche in questo caso il gioco Crysis 3 è stato provato con una risoluzione Full HD.


Crysis Remastered in arrivo…

Sempre più insistenti le voci che danno un remaster di Crysis quasi certo…

il video qui su lo abbiamo aggiunto per stimolare i vostri sensi da giocatori Pc, chiaro che non è riferente al remaster di cui stiamo parlando. Il video qui su riporta un “Crysis mod” effettuato/e da appassionati.

Il video che invece svelerebbe per la seconda volta un possibile remaster di Crysis è il seguente:

 

Da un articolo di Hardware Upgrade :

“Per la seconda volta, Crytek ha fatto riferimento a una nuova versione di Crysis. Con la nuova generazione di console alle porte, un remake/remaster di uno dei giochi tecnicamente migliori di sempre è inevitabile…

Nel nuovo video di presentazione del CryEngine, Crytek fa (di nuovo) riferimento al ritorno di Crysis. Il video fa una carrellata dei giochi realizzati con CryEngine negli ultimi dieci anni, per poi mostrare la scritta “Non si smette di migliorare”. Dopo di che, al culmine della sequenza, ecco le immagini del primo Crysis. Con la prossima generazione di console all’orizzonte, non c’è momento migliore per rimasterizzare Crysis e sfruttare la piena capacità hardware di PS 5 e Xbox Serie X.

Il franchise è sempre stato punto di riferimento nell’evoluzione della grafica e il rilascio di nuovi hardware darà a Crytek la possibilità di mettere in mostra ancora una volta sé stessa e il suo motore grafico.”

E noi su quest’ultimo punto aggiungiamo… sperando che lo faccia prendendo come principale riferimento l’hardware dei Personal Computer e non le Console!

Continua così l’articolo…Un remake/remaster sembra inevitabile. Anche perché Electronic Arts, che al momento controlla il brand Crysis, ha già confermato di essere al lavoro “su emozionanti remaster dei giochi più amati dai fan” con riferimento specifico a due nuovi titoli in sviluppo presso team di terze parti. Inoltre, non è la prima volta che Crytek fa un velato riferimento al ritorno di Crysis. In un trailer tecnologico dello scorso settembre c’era un riferimento al primo Crysis simile a quello di cui ora stiamo parlando”.

Fonte: Hardware Upgrade

Aggiornamenti oggi 13.04.2020…

Altra ipotesi che una Remastered sia in fase di sviluppo arriva dalla pagina ufficiale di Crysis. Gli sviluppatori hanno infatti aggiornato questa pagina durante il primo di Aprile inserendovi l’eroe originale: Jake “Nomad” Dunn.

Sito di Crysis  qui

In un’altra circostanza, a causa del giorno in cui c’è stato questo test “aggiornamento”, l’ipotesi sarebbe caduta nell’impossibilità; questo soprattutto dopo che il sito Spieltimesha trovato nel codice della pagina la dicitura “Pesce d’aprile” come potete vedere qui di seguito.

Crisis Remastered

Il dato più importante (e che avvalora il tutto) risale a poche ore fa e arriva proprio dalla pagina ufficiale Twitter di Crysis. Sarebbe stato infatti pubblicato un post “teaser” con la semplice dicitura “Receiving Data”. Con questo semplice post i fan si sono infatti scatenati, tra post di Hype ed altri più scherzosi riguardo a quali PC saranno in grado di farlo girare a piena potenza…

Crysis

@Crysis

RECEIVING DATA

Qui il post su Twitter e la discussione in merito…
Speriamo dunque di ricevere al più presto novità al riguardo e che la Remastered di Crysis diventi presto realtà su Pc.
Aggiornamento del 16.04.2020

Praticamente ufficiale, Crysis Remastered è realtà!

Crysis Remastered 


Giochi Xbox nativi su PC

Windows 10 Insider Preview Build 18334 fa girare i giochi Xbox nativi su PC.

Pc e XB1

“Siamo entusiasti di portare su PC la tecnologia costruita su misura per i giochi”

sono le parole usate da Microsoft sul blog ufficiale che in modo criptico rivelano la capacità della nuova versione beta di Windows 10, Insider Preview Build 18334, di eseguire i file Xbox One dei giochi.

Articolo di hwupgrade.it:

“Il tutto viene spiegato con una guida destinata a chi ha accesso a questa versione preview che fa riferimento al gioco State of Decay, che nella versione PC è disponibile solo tramite Steam e che Microsoft distribuisce unicamente nella versione Xbox.

La guida prevede il download dei file di gioco attraverso l’Hub di Xbox Insider e questo avviene tramite l’indirizzo assets1.xboxlive.com piuttosto che dal classico serverdl.microsoft.com, dal quale provengono tutti i contenuti Windows, inclusi i titoli PlayAnywhere. Inoltre, il fatto che i file di questa versione di State of Decay siano strutturati nel formato .xvc, usato solitamente da Microsoft per i giochi Xbox One, è un’ulteriore conferma che si tratta di file nativamente pensati per essere eseguiti sulla console. Questo formato può essere gestito all’interno di Windows 10 tramite la PowerShell in seguito a un recente aggiornamento di sistema.

La procedura richiede inoltre l’installazione delle DirectX, atipica perché viene ormai da tempo gestita tramite Microsoft Store. “Avviene a scopo di test: andate avanti e completate l’installazione, e il gioco verrà avviato in seguito” si legge nella guida. Si avverte inoltre che il software di anti-cheat BattleEye (usato anche in Fortnite e PlayerUnknown’s Battlegrounds) potrebbe non funzionare correttamente se non si usa una Preview Build recente.”

La notizia, per il resto, conferma le intenzioni di Microsoft di spingere ulteriormente verso il settore gaming.

Fonte: https://www.hwupgrade.it/

 


Play Station Now x Pc

si avete capito bene, si può giocare a giochi che prima erano solo esclusiva per Play Station anche su Pc. Chiaramente i giochi in uscita saranno esclusiva Play Station per un certo periodo di tempo, ma dopo  saranno disponibili (a seconda delle scelte di Sony) anche su Pc.

A noi ci viene in mente un gioco a “caso”:

 

 

vogliamo iniziare con cautela immaginandoci Uncharted 4 su Pc perchè difficilmente Sony metterà subito disponibile su Play Station Now l’ultimo episodio della serie… lo stesso dicasi per gli altri giochi appena usciti.

Comunque per gli appassionati ecco qui Uncharted l’eredità perduta (anno 2017), l’ultimo della serie:

Certo è che la piattaforma Pc è tornata ad avere a disposizione un cospicuo numero di Giochi, usufruendo anche dei giochi realizzati per console.

Potete scaricare l’APP Play Station Now x Pc qui di seguito:

Play Station Now x Pc

Edit del 12.03.2019

Da oggi 12.03.2019 è disponibile anche in Italia

 


Metro Exodus x Pc

In arrivo Metro Exodus x Pc:

i requisiti utili per giocare:

  • Sistema operativo: Windows 7/8/10 a 64 bit
  • Processore: Intel Core i3 o AMD Ryzen
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: GeForce o AMD Radeon DirectX 11 – VRam 2GB
  • DirectX: Versione 11 – 12
  • Memoria: 60 GB di spazio disponibile
  • Scheda audio: DirectX Compatible Sound Card

Per gli approfondimenti:

Metro Exodus su Steam

 

 

 


The Division 2 Pc

In arrivo The Division 2 Pc:


Resident Evil 2 Pc

Torna dopo molti anni Resident Evil, il primo uscì nel lontano 1996!

 

Resident Evil 2:

 

La Demo è disponibile fino al 31 gennaio 2019 su Steam:

DEMO di Resident Evil 2


Mettiamo il turbo a Windows 10

Windows 10 Turbo

Mettere il turbo a Windows 10? Si è possibile… grazie a un aggiornamento di Windows 10, ma come vedrete da questa guida il turbo lo metterete principalmente al vostro Hardware.

—–

Ultimate Performance Power (prestazioni eccellenti in italiano) è il nuovo piano energetico che Microsoft ha introdotto in Redstone 4 e oggi vediamo come abilitarlo in tutte le edizioni di Windows 10:

questo nuovo  piano energetico di Windows 10 è studiato appositamente per garantire le massime prestazioni del PC a scapito dell’autonomia che viene piuttosto ridotta(ad esempio nei notebook). Secondo Microsoft, questa nuova modalità energetica offre non solo prestazioni massime assolute ma elimina anche del tutto le microlatenze associate a tecniche di gestione dell’energia. Sfortunatamente Microsoft ha reso disponibile tutto ciò solamente per Windows 10 Pro for Workstation, una particolare versione del sistema operativo dedicata ai computer di classe Workstation.

Ma…

Upgrade It vi spiega come abilitare l’Ultimate Performance Power anche nelle altre edizioni di Windows 10 indubbiamente più diffuse; in questo modo potrete spingere al massimo la potenza del vostro PC per effettuare determinati lavori che richiedono delle risorse maggiori rispetto alla norma (es. gaming ed editing video):

Assicurati di aver aggiornato il tuo PC con Windows 10 versione 1803. Puoi verificarlo in Impostazioni > Sistema > Informazioni. 

  • Ora, apri Impostazioni > Sistema > Alimentazione e sospensione > Impostazioni alimentazione aggiuntive.Abilitare-la-modalità-Ultimate-Performance-in-Windows-10
  • A questo punto, espandi l’opzione che dice “Mostra combinazioni aggiuntive”. Se non vedi la Modalità prestazioni eccellenti, segui i passaggi successivi;
  • Apri il prompt dei comandi come amministratore: per farlo digitare nel box di ricerca di Cortana CMD e cliccare col tasto destro del mouse scegliendo Esegui come Amministratore, cliccare Si se viene chiesto il Controllo dell’account utente.
  • Nel prompt dei comandi quindi, copia il seguente comando: powercfg -duplicatescheme e9a42b02-d5df-448d-aa00-03f14749eb61 
  • e premi Invio;
  • Ora apri di nuovo Impostazioni > Sistema > Alimentazione e sospensione > Impostazioni alimentazione aggiuntive e seleziona il piano di potenza per prestazioni eccellenti.Devi sapere che… nella modalità prestazioni eccellenti succede questo:
  • L’hard disk non va in sospensione.
  • La frequenza del timer di Javascript è al massimo.
  • Ibernazione e Sospensione sono disattivati.
  • Stato del processore, Criteri di raggruppamento, velocità massima del processore sono al massimo.

 

 

 


Red Dead Redemption 2 anche su Pc

red-dead-redemption-2-release-date-3

Red Dead Redempition 2 è molto probababile che uscirà anche su Pc:

“Stando a quanto riportato nel curriculum di uno sviluppatore su LinkedIn, sembra proprio di sì. L’informazione sarebbe sfuggita alla persona in questione, che al momento è rimasta anonima per ovvi motivi, ma i riferimenti sono chiari: dice di aver lavorato allo sviluppo del gioco su PC, PlayStation 4 e Xbox One.”

Fonte: Multiplayer.it


“Gears 5 : The Coalition” in arrivo anche x Pc

gears-5-1-1292644736.jpg

Previsto anche su Windows Pc, Gears 5 (in questo episodio non sará “Of War”) è stata una delle grandi sorprese targate Microsoft per l’E3 2018.

Gears 5 non dispone ancora di una data di uscita ufficiale, anche se potrebbe uscire nel 2019.


I migliori giochi per Pc di sempre

Classifica Giochi Pc

In questi anni giochi per Pc ne sono usciti tantissimi e di anno in anno è molto difficile riuscire ad avere costantemente un’idea di insieme rischiando così di perdere un gioco che avremmo potuto giocare e che invece abbiamo “perso”.

In rete abbiamo trovato questa interessantissima classifica dei migliori Giochi per Pc usciti negli ultimi anni:

Classifica migliori giochi Pc

La fonte è Multiplayer.it

Se conoscete classifiche utili alternative a questa fatecelo sapere, aggiungeremo il link a questo articolo. Considerate che nella lista che abbiamo segnalato noi i giochi si distinguono per migliore qualità e non è determinante l’anno di uscita, infatti siamo al 2018 e primo nella lista attualmente è posizionato Half-Life 2. Multiplayer.it ha stilato la classifica considerando sia le valutazioni della loro redazione, che le valutazioni dei propri lettori. La quantità di giochi presenti nella lista è considerevole, inoltre ogni gioco è ben recensito.

In questo modo si potrà così giocare quel Gioco che avevamo “perso” anche a distanza di mesi o anni dalla sua uscita.


GamesIndustry – i giochi Pc più venduti di quelli Console. 

Le vendite dei giochi per PC, in particolare, incidono per il 28% rispetto al totale del mercato, mentre tutte le console occupano una fetta pari al 29%. Dunque, se si confronta il PC con le singole console diventa evidente come il mercato PC sia in salute e particolarmente redditizio. Negli ultimi anni, d’altronde, sempre più produttori rilasciano le versioni PC dei giochi, anche nel caso di titoli storicamente legati al pubblico console, come i jrpg. Rimangono esclusi sostanzialmente solo i titoli first-party dei vari produttori di console.

Il PC gaming, secondo i dati di GamesIndustry, ha generato 32,3 miliardi di dollari nel 2017, con una crescita dell’1,4% rispetto allo scorso anno. Le vendite su PC avvengono soprattutto nel formato digitale (29,1 miliardi), lasciando le briciole alla controparte relativa al tradizionale formato scatolato. Naturalmente il mercato più grande è quello mobile, con una fetta del 43%.

Nel 2017, inoltre, nei soli Stati Uniti sono stati spesi 3,4 miliardi di dollari per l’acquisto di hardware legato ai videogiochi, con una crescita del 28% rispetto al 2016. La spesa per il software ammonta a 5,4 miliardi, con una crescita del 6%. Gli investimenti sui progetti di realtà virtuale sono di 893 milioni, per AR/MR di 808 milioni.

L’infografica sottolinea la crescita anche degli eSport, del Live Streaming, delle fiere di settore, di Tencent in Cina, oltre che il successo di altri giochi con 85 milioni di copie vendute.

Fonte: http://www.hwupgrade.it


Rocksteady è al lavoro su un gioco dedicato a Superman…?!

Rocksteady-Superman

Lunedì 6 novembre il nuovo numero della rivista Game Informer avrà probabilmente una copertina speciale, dedicata al nuovo gioco di Rocksteady: Superman. Sì, lo studio della serie Batman Arkham sarebbe al lavoro su un gioco dedicato all’uomo d’acciaio.

Stando alla fonte dell’indiscrezione, pubblicata su 4Chan, il Superman di Rocksteady ha una scala amplissima ed è mosso da ambizioni ancora più grandi, inoltre crea grosse aspettative rivelando che il gioco ha una portata e delle ambizioni davvero imponenti e che i dettagli ci sorprenderanno. Stando a lui quando ne scopriremo i dettagli ne saremo completamente sconvolti. Si spera sia vero.


Fishing Planet, simulatore di pesca x Pc

F.P. 1

 

Altro interessante simulatore di pesca x Pc è Fishing Planet:

 

 

Un gioco completo che vale veramente la pena provare, bella la grafica, coinvolgente l’audio. L’acqua dei laghi è veramente molto simile alla realtà, interessanti anche i salti dei pesci nell’acqua che contribuiscono a rendere tutto l’ambiente più realistico. Non abbiamo ancora approfondito il gioco, ma la prima impressione è stata positiva. Vi terremo aggiornati…

 

Questo simulatore è un Free to Play, disponibile su Steam qui 

Sito Ufficiale del gioco: Fishing Planet

 


AMD accorcia le distanze con INTEL, il mercato è più equilibrato

Ryzen AMD

 

Risultati ottimi per AMD nel terzo trimestre fiscale, spinta dalle vendite di CPU Ryzen e dalla richiesta di GPU Radeon. Ci voleva, la concorrenza è necessaria, il mercato non può deciderlo solo una azienda(Intel), altrimenti i prezzi salirebbero alle stelle e la qualità dei prodotti scemerebbe. Intel stai in campana! Rimettiti in riga…

 

Fatturato AMD

 

La divisione Computing and Graphics inizia a raccogliere i frutti del lavoro degli scorsi anni che ha portato al rinnovamento dell’offerta di microprocessori con le soluzioni Ryzen e Ryzen Threadripper. Durante una conferenza con gli analisti, AMD ha affermato che presso alcuni eshop strategici le CPU Ryzen 5 e 7 avrebbero raggiunto una quota di mercato tra il 40 e il 50%.

Noi aggiungiamo, bene così. Il prossimo Pc che assemblerete sarà AMD o INTEL?


Injustice 2: open beta in arrivo su Pc

 

Injustice 2 Pc

 

Warner Bros, Interactive Entertainment e DC Entertainment hanno annunciato che l’open beta di Injustice 2 sarà disponibile su PC a partire da oggi, su Steam e Windows Store. I giocatori potranno provare con mano questa seconda avventura a incontri di NetherRealm nei panni dei personaggi più interessanti del DC Universe, come Batman, Wonder Woman, Aquaman, Flash, Cyborg, ma anche Harley Quinn e Freccia Verde. Già disponibile su PlayStation 4 e Xbox One, il titolo è stato adattato per Pc dallo studio polacco QLOC. In Injustice 2 ci sarà una modalità Storia, il Multiverso e le gilde multigiocatore online, ottenere equipaggiamento vario e personalizzare a piacimento i propri personaggi.

 

 

Quando disponibile aggiungeremo il collegamento alla beta del gioco su Steam/W.Store: qui e qui

Edit. del 25.10.17

Hanno ritardato la Beta, comunicato con un tweet:

Immagine

Per approfondimenti: Twitter – Injustice 2

Edit. del 08.11.2017

La Beta è ora disponibile.


​Windows 10 Fall Creators Update, Game Mode


Il prossimo major update arriverà il 17 ottobre, portando con sé un nuovo linguaggio stilistico su alcuni elementi dell’interfaccia grafica chiamato Fluent Design. Ci sono novità anche per il gaming, con la nuova Game Mode che concentrerà le risorse del sistema sui videogiochi in esecuzione, e miglioreranno anche le feature Windows Ink e OneDrive.


Windows 10, al via il Game Mode

Microsoft sta per introdurre una Game Mode volta a ottimizzare il sistema operativo in modo da assegnare tutte le risorse ai videogiochi quando sono in esecuzione. 

“Quando viene abilitata la Game Mode:

le risorse di CPU e GPU avranno come priorità principale il gioco in esecuzione”, si spiega nel video  rilasciato da Microsoft. L’obiettivo finale della nuova modalità è ovviamente quello di migliorare il più possibile il frame rate e la stabilità.

 

Game Mode PcQui la guida x il Game Mode

Microsoft sta inoltre rifinendo alcune funzionalità espressamente dedicate ai videogiochi interne a Windows. Tra queste una toolbar chiamata Game Bar, che i giocatori potranno attivare con la combinazione di tasti “Windows + G”. Tramite la Game Bar sarà possibile catturare screenshot, registrare filmati di gioco e fare lo streaming su Beam, il competitor di Twitch in casa Microsoft. Dal pannello di controllo, inoltre, gli utenti potranno configurare diversi parametri della Game Mode.

La Game Mode dovrà essere abilitata gioco per gioco. Per farlo bisognerà aprire la Game Bar, accedere al menù di impostazioni dei giochi e spuntare la casella associata al gioco in esecuzione, permettendo così a quest’ultimo di sfruttare la Game Mode. Microsoft dice che questa procedura potrà essere automatizzata per alcuni giochi, ma che non tutti in questo momento sono in grado di abilitare automaticamente la nuova funzionalità.


Nioh, a breve anche su Pc

Nioh

Koei Tecmo ha annunciato a sorpresa che l’action RPG Nioh, già disponibile per PlayStation 4 da febbraio 2017, uscirà presto anche su Pc. La Complete Edition verrà resa disponibile in formato digitale su Steam a partire dal 7 novembre e come si evince dal titolo comprenderà i tre DLC usciti negli ultimi mesi: Drago del Nord, Onore Sprezzante e La Fine del Massacro. L’edizione per PC supporterà due modalità: “l’Action Mode”, con cui verranno garantiti i 60 frame al secondo stabili, e la “Movie Mode”, che supporterà la risoluzione a 4K.

Requisiti minimi:

  • OS: Windows 10 64bit, Windows 8.1 64bit, Windows 7 64bit
  • CPU: Intel Core i5 3550 o superiore
  • Memory: 6 GB RAM
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 780 VRAM 3GB o superiore, AMD Radeon R9 280 VRAM 3GB o superiore
  • DirectX: Version 11
  • Network: Broadband Internet connection
  • Storage: 100 GB di spazio libero

Pc, Steam VR e Sony

Zone Of The Enders

Steam VR anche per Ace Combat 7 e futuri? Vedremo, sarebbe fantastico… intanto però Sony  ha aperto alla sua realtà virtuale anche SteamVR  con Zone of Enders:

In questa seconda riedizione – Konami aveva già proposto una collection in alta defizione dei due Zone of the Enders ai tempi di PS3 e 360 – potremo pilotare Jehuty direttamente dalla cabina di pilotaggio e vivere l’intera esperienza in prima persona grazie alla compatibilità con PlayStation VR. Su PS4 Pro sarà inoltre possibile visualizzare il gioco a risoluzione 4K (probabile anche su Pc). Tra le altre novità un motore grafico migliorato e un comparto audio “next-gen” per sfruttare appieno il nuovo ambiente di gioco.

Zone of the Enders: The 2nd Runner Mars uscirà in primavera su PlayStation 4, PlayStation VR e a sorpresa, Pc e Steam VR. 

In merito a Steam VR e PlayStation VR di Sony leggete quest’articolo interessante: PS VR e Steam VR

 

 

 


Ace Combat 7 x Pc

Ace Combat 7 1

Uno dei più bei giochi esclusiva PlayStation è finalmente arrivato anche su piattaforma Personal Computer, siamo contenti. Un desiderio per molti che si è finalmente realizzato. Ma andiamo a capire di cosa si tratta:

Ace Combat 7: Skies Unknown è un videogioco di genere arcade aereo sviluppato da Project Aces per PlayStation 4, Pc  e Xbox One. Su PlayStation 4 il gioco presenta anche funzionalità di realtà virtuale tramite PlayStation VR. Annunciato durante la PlayStation Experience 2015 tenutasi a San Francisco, si tratta dell’ottavo capitolo canonico della serie Ace Combat.

Chi ha avuto modo di provarlo:

Non appena ci siamo staccati dal suolo abbiamo perso completamente il senso critico, tanto ci ha saputo catturare l’esperienza di volo. Il livello di dettaglio di Ace Combat 7 è davvero sorprendente una volta in aria e il panorama sotto di voi sarà la cosa che più distoglierà l’attenzione dal vostro obiettivo. Ci siamo presi la libertà di ignorare volutamente i bersagli per andare in picchiata verso le isole sottostanti, volare a pelo d’acqua e poi risalire in verticale verso le nuvole, che in questa nuova iterazione della serie rappresentano una feature importantissima. Un senso di libertà senza eguali

 

 

 

Preparate il vostro Pc, questo simulatore di volo uscirà nel 2018!